Ecografia mammaria

L’ecografia mammaria è un esame molto semplice, sicuro e indolore che permette di individuare:

  • eventuali noduli (benigni o maligni) della ghiandola mammaria
  • linfoadenopatie del cavo ascellare
  • infiammazioni del parenchima mammario.

Come avviene l’esame?

L’ecografia del seno avviene tramite l’emissione di ultrasuoni, assolutamente innocui per il corpo umano. Gli ultrasuoni vengono emessi dalla sonda a bassa frequenza e ad alta intensità.
Chiedo alla paziente di sdraiarsi sul lettino in posizione supina e con le mani dietro la testa, stendo sul seno una piccola quantità di gel acquoso.

Il gel permette una qualità delle immagini molto elevata e un’aderenza migliore della sonda sul corpo. Faccio scorrere la sonda sul seno che emette gli ultrasuoni e l’immagine viene trasmessa su di un monitor. La sonda che utilizzo è studiata per i tessuti molli. È necessario ricordare che l’ecografia mammaria non sostituisce la mammografia, ma i due esami sono complementari.

Come bisogna prepararsi per effettuare l’ecografia al seno?

L’ecografia non richiede alcun tipo di preparazione.

L’esame può essere eseguito su tutte le pazienti?

Assolutamente si. Consiglio questo esame a tutte le donne: nelle giovani per esaminare il parenchima ghiandolare ed eventuali noduli e alle donne dopo i 40 anni per completare la mammografia. Se la paziente dovesse essere in dolce attesa può effettuare l’esame, ma in questi casi il parenchima risulta molto più denso rispetto alla norma, perciò si suggerisce l’ecografia mammaria per caratterizzare delle lesioni clinicamente evidenti.

Se vuoi prenotare questo esame, puoi contattarmi per fissare un appuntamento presso il mio studio, a Milano.